Author: Valentina Longhi

Attaccamento, dissociazione, trauma 9-10 Novembre Sesto Fiorentino

Come operatori della relazione d’aiuto (Psicoterapeuti, Psicologi, Counselor..etc) al fine di aiutare il più possibile le persone che ci chiedono aiuto, è necessario conoscere alcuni fattori che alla luce delle più recenti teorie sul trauma sull’attaccamento e sul funzionamento del sistema nervoso, determinano nell’individuo un’impossibilità ad un’efficace integrazione tra sentire pensare ed agire, che rende impossibile il cambiamento. Nel modello classico della Gestalt, troppo spesso davanti al “non ce la faccio”detto in seduta, sottolineiamo ed invitiamo a tradurlo tout-court in “non voglio” riportando la persona alla propria responsabilità verso la sua vita. Il fatto è che: è VERO non ce la fa!!!, in quanto i suoi sistemi deputati all’integrazione del mondo emotivo e cognitivo, sono compromessi da un profondo vissuto di non sicurezza, i suoi comportamenti risentono di una disfunzione di base che rende il sistema nervoso incapace di rispondere in maniera adeguata a ciò che l’ambiente gli sta chiedendo, è entrata in funzione una modalità orientata alla sopravvivenza che non permette altre soluzioni. Conoscere questi meccanismi ci permette di “vedere” e di “spiegare” cosa …

Passeggiata Meditativa 16 novembre

I nostri sensi, il silenzio, nella foresta d’Autunno Sabato 16 Novembre 2019 ore 9.30 (Pomarance – PI) In questa giornata entreremo nel bosco in silenzio, in ascolto e nel rispetto del luogo e dei suoi abitanti per cercare una relazione più profonda con la natura che ci circonda. Prenderemo un tempo per avvicinarci alla natura di questo luogo incantato, con tutti i sensi, permettendo al bosco, agli alberi e agli elementi di trovare spazio dentro di noi, per rigenerare le energie in un modo semplice e diretto. Per coloro che amano camminare nella natura, per il benessere che ne deriva, sarà un’occasione per prendersi un tempo per fermarsi e stare con quello che c’è, e lasciar nascere il proprio ritmo, che da respiro diventa passo. L’autunno ci regala dei colori splendidi, e la foresta di Renzano, all’interno della Riserva Naturale di Monterufoli-Caselli, formata per lo più da cerri e altre caducifoglie, si tinge di colori caldi, fra tonalità di gialli e di rossi, che ci scalderanno nonostante la temperatura di questa stagione, oltre a donarci …

Età evolutiva

 Nessuna famiglia può scrivere fuori della porta: qui non ci sono problemi.   La famiglia è una risorsa fondamentale per la crescita dell’individuo e, soprattutto per i bambini in età pre-scolare e scolare, costituisce la base indispensabile per un sano sviluppo affettivo e relazionale, nonché un irrinunciabile sostegno nei momenti di crisi o cambiamento. A volte però i genitori non riescono a risalire alle cause di eventuali problematiche espresse dal bambino, magari con notevoli cambiamenti del comportamento a casa, a scuola e/o nelle relazioni con i pari. Inoltre, le modificazioni storiche della società, come il fenomeno multietnicità, fanno emergere nuove e più complesse problematiche, che coinvolgono a volte in maniera dirompente i bambini, gli adolescenti, la famiglia e la scuola. Anche in Italia si è assistito a forti cambiamenti sociali, culturali e conseguentemente legislativi (legge 2006 sull’affidamento condiviso) che fanno emergere nuove realtà familiari distanti dalla famiglia intesa in senso tradizionale, come la diffusione di genitori single, di famiglie allargate e ricomposte, di famiglie con genitori appartenenti a culture diverse o famiglie omogenitoriali. Se all’interno …

Radici – Movimento Danza e Gestalt

  Fino a che la cultura non riconoscerà che crescere è discendere, tutti i suoi membri si troveranno ad annaspare alla cieca per dare senso agli obnubilamenti e alle disperazioni di cui l’anima ha bisogno per penetrare nello spessore della vita.J. Hillmann Da settembre 2019 tutte le settimane – a Livorno Di norma si viene al mondo con la testa in avanti e soltanto dopo, con un lento processo, attraversando diverse fasi, si arriva a reggersi sui piedi. Solo a quel punto i piedi potranno entrare nella terra come delle radici e per mettere radicici vuole tempo. L’immagine del corpo umano come un albero fa parte di tante tradizioni antiche: le radici nella terra, il corpo come un tronco e la testa e le braccia come rami che vanno verso il cielo. Nella tradizione della qabbalah l’immagine dell’albero rovesciato sottende che l’essere umano, a differenza degli alberi di questa terra, ha le radici nel cielo, nel mondo dello spirito. Il percorso da compiere è quindi una graduale discesa dall’etereo verso la terra, in altre parole verso …

Corpo consapevole Workshop per allievi della scuola di Tango

Il workshop proposto dall’Associazione DiTangoinTango di Pisa, sarà una pratica di consapevolezza in movimento orientata ad ammorbidire la corazza creata dalle tensioni accumulate nel quotidiano, per riprendere contatto in modo pacifico con ilproprio naturale equilibrio. Saranno proposte pratiche di ascolto delle sensazioni e del respiro, per consentire un profondo rilascio delle tensioni, pratiche di movimento spontaneo e danza sensibile®, per lasciar emergere un movimento nuovo e favorire con maggiore consapevolezza di sé.  L’obiettivo è di proporre al gruppo di allievi della scuola di tango, un’esperienza diversa di ascolto di sé e dell’altro, che possa lasciare una traccia e favorire l’acquisizione di una maggiore sensibilità nel danzare insieme. Sia nella danza che nella vita, la distanzatra due persone diventa abitabilegrazie alla capacità di entrambi i partner, di essere in contatto con il sentire dell’altro ed al tempo stesso con il proprio, senza confondere queste due esperienze. Per questo lavoreremo per affinare la sensibilità e l’attenzione a sé e all’altro nel danzare insieme. Molte delle pratiche proposte si svolgeranno a terra. Per il lavoro è necessario essere scalzi e portare abiti comodi (tipo …

Workshop Gestal 2.0: trauma dissociazione e neuroscienze

Workshop che alterna contenuti teorici, indicazioni operative, e momenti esperenziali di movimento, respirazione e consapevolezza, mutuate in gran parte dalle tecniche di “Danza Sensibile”, per conoscere ed integrare nella prassi della relazione di aiuto, le conoscenze neurobiologiche, sperimentando su se stessi (e poi per gli altri) cosa significa effettuare un intervento terapeutico NEUROBIOLOGICAMENTE COMPETENTE. La premessa su cui è costruito questo laboratorio è che:Come operatori della relazione d’aiuto (Psicoterapeuti, Psicologi, Counselor..etc) al fine di aiutare il più possibile le persone che ci chiedono aiuto, è necessario conoscere alcuni fattori che alla luce delle più recenti teorie sul trauma sull’attaccamento e sul funzionamento del sistema nervoso, determinano nell’individuo un’impossibilità ad un’efficace integrazione tra sentire pensare ed agire, che rende impossibile il cambiamento. Nel modello classico della Gestalt, troppo spesso davanti al “non ce la faccio”detto in seduta, sottolineiamo ed invitiamo a tradurlo tout-court in “non voglio” riportando la persona alla propria responsabilità verso la sua vita. Il fatto è che: è VERO non ce la fa!!!, in quanto i suoi sistemi deputati all’integrazione del mondo emotivo …

A PIEDI NUDI NEL BOSCO: salute psicologica e non solo..

L’effetto benefico delle passeggiate nel verde è confermato da decine di studi. Il contatto con gli alberi, in particolare quando entriamo in un bosco, è terapeutico, non solo dal punto di vista psicologico, ma della salute in generale: migliora il metabolismo, regola il ritmo cardiaco, abbassa la pressione, riduce il livello di stress e potenzia il sistema immunitario. Frances Kuo dell’Università dell’Illinois e Cecil Taylor dell’Università del Michgan, accanto alle terapie convenzionali, prescrivono ai bambini iperattivi, dosi di natura, in altre parole qualche ora al giorno spesa a correre e a giocare nel bosco. Altri studi rilevano, gli effetti benefici delle ore passate nel bosco sui bambini, come la riduzione dell’aggressività, il miglioramento nel ritmo sonno veglia e una riduzione dell’obesità. “Nella vita segreta degli alberi”, Peter Wohlleben, una ex guardia forestale, racconta della sua esperienza vissuta lavorando nelle foreste in Germania, che lo ha portato a guardare agli alberi e al bosco da un altro punto di vista. Il bosco, spiega Wohlleben, è un sistema complesso nel quale gli alberi comunicano attraverso reti di …

INSIEME ALLE LUCCIOLE Passeggiata Meditativa e Pratiche di Movimento EREMO DELLA SAMBUCA

LIVORNO VENERDI’ 8 GIUGNO ORE 19.00 Approfittando dello spettacolo meraviglioso della natura in questo angolo incantato delle colline livornesi, vi proponiamo una Passeggiata Meditativa, che vede nuovamente la collaborazione tra Dario Canaccini e Valentina Longhi. L’attività proposta consiste in un percorso sensoriale nella natura, per aprire i sensi e contattare il silenzio interiore. Attraverso l’ascolto degli elementi del bosco, espanderemo il respiro e la consapevolezza delle sensazioni del corpo, per provare a muoversi in armonia con il proprio essere e con l’ambiente circostante. Entreremo nel bosco in silenzio al tramonto per arrivare all’Eremo della Sambuca dove sperimenteremo un contatto con il terreno togliendo le scarpe e prenderemo un tempo per avvicinarci alla natura di questo luogo con tutti i sensi, permettendo al bosco, agli alberi e agli elementi di trovare spazio dentro di noi. Saranno proposte pratiche di movimento e di respiro per prepararci a incontrare le lucciole. Durante il ritorno potremmo ammirare lo spettacolo incredibile delle lucciole nel bosco e fermarci a respirare e a danzare insieme a loro. Le pratiche e la passeggiata …

MOVIMENTO E RELAZIONE Incontrarsi danzando

AZIONI E CONTAMINAZIONI – FIRENZE 27 -28 MAGGIO Il lavoro proposto è una pratica di consapevolezza in movimento, per riconnettersi con il piacere di abitare il proprio corpo e di vivere l’esperienza. L’idea è di portare il corpo nel mondo con attenzione e cura, e con la stessa cura e attenzione incontrare l’altro. Il tempo e lo spazio diventano allora tempo espazio vissuto, ed è possibile sentire chiaramente la nascita del movimento, che sale dalle profondità dell’essere verso il mondo, in relazioneal mondo, per diventare una danza. Saranno proposte pratiche di ascolto e di movimento per entrare nel proprio corpo e di abitarlo completamente, fino agli angoli più remoti, per arrivare muoversi con una maggiore consapevolezza di sé. La musica sarà parte integrante del percorso. Il lavoro proposto è adatto anche a chi non ha esperienza di danza e di movimento. È necessario un abbigliamento comodo, calzini e un piccolo cuscino. Valido come Formazione continua AiCo ORARI Sabato 14.00-20.00 Domenica 9.00-17.00 INFO E PRENOTAZIONI valentina.barlacchi@gmail.com 349 2394661

Laboratorio Antistress – il piacere di sentire il corpo

Anche questo anno è partito al Liceo Scientifico Sperimentale F.Cecioni di Livorno il  Laboratorio Anti-stress, aperto a tutti gli studenti della scuola che si svolge due martedì al mese  nella palestra interna della scuola. Nel laboratorio sono proposte alcune tecniche di rilassamento attraverso la distensione dei muscoli e l’ascolto del respiro, elementi di Danza Sensibile per imparare a muovere il corpo in modo armonico e consapevole, le fantasie guidate in movimento. La musica sarà un elemento essenziale del percorso.   Il Laboratorio aiuterà a conoscere e saper riconoscere le proprie emozioni, trovare dei modi personali per gestire l’ansia, imparare a rilassarsi davvero, muovere il corpo consapevolmente. Spesso le tensioni non permettono di sentire a pieno il proprio corpo, che invece di essere una fonte di sensazioni piacevoli, può diventare un “fardello” da portare. Durante l’adolescenza si è più portati a osservare il corpo come forma e come immagine riflessa in uno specchio, piuttosto che esplorare le possibilità e le potenzialità che questo ci offre nell’esperienza della sensorialità. Come emerso negli anni precedenti, molte delle richieste dei ragazzi e delle …